Up Isolotto | About Our Club
125
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-125,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Le nostre Origini

All’inizio degli anni 70 nel quartiere Isolotto, c’era una squadra di calcio che non aveva un proprio campo di gioco e c’erano degli appassionati di ciclismo e di podismo il cui punto di ritrovo era nella piazza principale. 
Nel 1974 per sancire questo forte legame tra calcio, ciclismo e podismo, nacque l’Unione Polisportiva Isolotto con la sua prima sede presso le “baracche verdi” e poi alla “montagnola”. La squadra di calcio disputò le gare sui campi di gioco dell’Audace Legnaia e del Club Sportivo fino al 1982, anno in cui venne costruito in via Pio Fedi l’impianto sportivo comunale, attuale sede della società. 
Negli anni 80 e 90 U.P. Isolotto ottenne ottimi risultati. Nelle sue squadre militarono giovani che hanno avuto grandi soddisfazioni nel mondo del calcio disputando carriere prestigiose come Flachi e Brienza. 
Dal 1986 al 1995 la società fu guidata dal presidente Elio Boschi, personaggio di grande spessore con una forte passione per il calcio, che per un triennio riuscì addirittura a portare nel quartiere alcuni incontri del famoso Torneo di Viareggio dedicato al calcio giovanile internazionale. Dopo la scomparsa di Boschi, a cui fu intitolato l’impianto sportivo, la società proseguì il suo cammino grazie all’impegno e alla dedizione dei suoi bravi dirigenti, attraversando anni di alterna fortuna. 

Nel 2004

arrivò Mauro Pieroni alla presidenza della società. Pieroni, ex calciatore e istruttore di scuola calcio, Pieroni comprese da subito che c’era da rimboccarsi le maniche ed iniziò a gettare le basi di un nuovo progetto che desse linfa vitale all’ambiente e che riuscisse, nel giro di alcuni anni, a riportare U.P. Isolotto al lustro del passato. Proprio per dare sfogo alla crescita esponenziale della scuola calcio fu deciso di ristrutturare ed ampliare il campo sussidiario, situato di fronte la sede principale, con la costruzione di nuovi spogliatoi e l’intenzione di farlo diventare prima possibile ,un bellissimo campo da calcio in erba sintetica. 
Nel 2012 per volere di tutto il consiglio, la società si fece carico delle opere necessarie e così fu realizzato e inaugurato a Settembre il campo in erba sintetica che permette alle varie squadre e soprattutto ai ragazzi della scuola calcio di allenarsi nella maniera più congeniale. 

Da Gennaio 2014

con il nuovo presidente Parigi Alessandro iniziò un’operazione fondamentale di ristrutturazione di tutta la società con l’inserimento di nuove persone in alcuni punti chiave della società, dotandola di un’organizzazione amministrativa mai avuta prima e migliorando tutti i servizi rivolti ai propri tesserati. Proprio una maggior attenzione a tutti il movimento calcistico con naturale sfogo nella prima squadra porterà l’Isolotto nella stagione 2015/2016 a conquistare per la prima volta nella propria storia la Prima Categoria realizzando un sogno che appena un anno prima sembrava impossibile.

Organigramma

Componenti e cariche dell’UPD Isolotto

  • Alessandro Parigi (Presidente)
  • Gino Fantechi Materni (Vicepresidente)
  • Maurizio Potestio (Vicepresidente)
  • Luciano Poggiali (Consigliere con delega responsabile magazzino)
  • Bartolo Errico (Consigliere)
  • Aurelio Campigli (Consigliere)
  • Carmelo Iacono (Consigliere)
  • Susini Lorenzo (Consigliere)
  • Renato Di Costanzo (Consigliere)
  • Franco Bartoloni (Consigliere)
  • Giuseppe Cottone (Consigliere)
  • Romano Prunecchi (Segretario)
  • Massimo Bruni (Direttore sportivo Juniores e Prima squadra)
  • Mario Baldi (Sindaci Revisori)
  • Paola Arditi (Responsabile contabilità e amministrazione)
  • Emiliano Deplano (Direttore Sportivo Settore Giovanile)
  • Stefano Biondi (Responsabile tecnico Scuola Calcio)
  • Franco Natali (Responsabile comunicazione)